Leggere e consultare il Manifesto degli Studi

Leggere il Manifesto degli Studi significa essere informati sul regolamento di tutte le attività scolastiche, sulle tasse, sulla mobilità scolastica, etc. Significa anche alleggerire le segreterie evitando di chiedere a voce delle informazioni che possono essere facilmente reperite in questo documento.

“Qual è la frequenza minima delle discipline?”

“Ho sentito parlare del tempo parziale, cos’è?”

“Entro quando occorre presentare il progetto di tesi?”

Queste e altre domande trovano risposta nel Manifesto degli Studi. Il nostro è stato predisposto in modo da visualizzare con estrema facilità i capitoli e i paragrafi, permettendo così una consultazione veloce.

Consulta il Manifesto degli Studi

Ad esempio, per sapere qual è il criterio generale scelto per la frequenza alle lezioni basta aprire “FREQUENZA E ACQUISIZIONE DEI CREDITI FORMATIVI ACCADEMICI” e successivamente il paragrafo “NORME RELATIVE ALLA FREQUENZA”, dove si troveranno le informazioni che ci servono:

Salvo specifiche disposizioni, la frequenza delle lezioni di tutte le materie è obbligatoria con le seguenti modalità:

a) il numero minimo di presenze degli studenti non può essere inferiore alla quota delle ore previste per ciascun corso stabilita dalla tabella seguente, salvo eventuali deroghe che i singoli docenti potranno prevedere sotto la loro diretta responsabilità;

TIPOLOGIA FREQUENZA MINIMA
DISCIPLINE COLLETTIVE TEORICHE 1/2
DISCIPLINE RELATIVE ALLA MUSICA D’INSIEME E LABORATORI SENZA ESAME 3/4
ALTRE DISCIPLINE 2/3

b) la continuità del lavoro dello studente è attestata dal singolo docente del corso ed è necessaria per il sostenimento dell’esame o per ogni altra forma di verifica indicata dal docente prima dell’inizio delle lezioni